SiisSoft sponsor della velocità

BlackM

La BlackM nella Super Cup

Il valore di un Software per l’utente è funzione non solo delle qualità e delle funzioni svolte ma, sempre di più, della capacità del prodotto di adattarsi alle tecnologiche ed alle specificità del cliente in continua evoluzione.

L’ esigenza delle grandi aziende di far emergere uno standard per conseguire facilmente un’economia di scala e raggiungere una massa critica può essere un limite perché in contrasto con la velocità delle personalizzazioni, alla luce anche del fatto che l’esperienza digitale dei clienti è in continua crescita con conseguente aumento della domanda.

blackM imolaPer l’appunto “la velocità” che secondo l’ultima ricerca internazionale dell’Harvard Business Review Analytic Services, condotta per conto della società specializzata in sviluppo software CA Technologies, è al primo posto tra le priorità da tenere presenti per ottenere un forte vantaggio competitivo sul mercato.

App economy, i tre pilastri per vincere la competizione.

(corrierecomunicazioni.it 15 Febbraio 2016)

“Non c’è dubbio che la chiave per creare qualcosa di grandioso stia nell’iterazione rapida, ovvero la possibilità di ricevere costantemente un feedback dai clienti con il quale alimentare un miglioramento continuo – spiega Otto Berkes, chief technology officer di CA Technologies -. Senza una velocità di sviluppo sostenuta, non conta la qualità della prima versione. È questo il concetto dietro la filosofia della Continuous Delivery e dell’Agile Management che promuoviamo con i nostri clienti”.

[…]Per i pionieri dell’App Economy la velocità d’azione costituisce il fattore chiave per competere al meglio. Oltre due terzi (68%) affermano infatti di essere particolarmente bravi a sviluppare rapidamente nuove capacità tecnologiche, mentre un azienda su tre dichiara che più del 50% del proprio fatturato viene dal digitale.[…]

Volendo usare una metafora potremmo dire che fino a qualche tempo fa il pesce grande mangiava il pesce piccolo mentre oggi è il pesce veloce che ha la meglio sul pesce lento… blackM curva

Anche per questo motivo SiisSoft ha scelto di investire il budget 2016 diventando sponsor per il progetto BlackM del pilota-costruttore spoletino Mauro Cesari:

Solo Porsche e Alfa Romeo davanti alla BlackM, lo spoletino Mauro Cesari sale sul 3° gradino del podio ad Adria.

(Spoletosport.it lunedì 19 Settembre)

[…]Dopo l’ottimo 4° tempo in prova, domenica in gara 1 Cesari ha ottenuto uno splendido 3° posto assoluto dietro all’Alfa Romeo di Hafner e alla Porsche di Cagliani. Lo spoletino si è messo alle spalle colossi del mercato automobilistico come Renault o Bmw.[…]

La BlackM dello spoletino Mauro Cesari va forte anche all’Enzo e Dino Ferrari di Imola

(Spoletosport.it martedì 4 ottobre)

[…] Il progetto BlackM diventa sempre più interessante e l’auto desta molta curiosità, sia tra gli addetti ai lavori, sia tra i semplici appassionati. […] L’auto è nata circa 2 anni fa con l’obiettivo di creare un mezzo che possa assicurare alte prestazioni, ma con costi contenuti. Il pilota spoletino ha curato personalmente tutta la fase dello sviluppo. […]

Intanto però c’è la licenza per poter prendere parte alle competizioni e quindi per continuare a divertirsi in pista confrontandosi con i colossi dell’automobilismo mondiale.”

Il progetto BlackM ci ha molto colpito per tante ragioni: in primis perché stiamo parlando di un settore, quello delle corse automobilistiche, nel quale i grandi capitali hanno da sempre fatto la differenza (non solo a livello di costruttori ma anche di piloti), poi perché rappresentativo di come l’inventiva, l’intuizione e la professionalità possano consentirti di giocartela con tutti.

Rischiando di sembrare presuntuosi ci sentiamo così anche noi…

blackM footer